AUDIZIONE SUL DL SEMPLIFICAZIONI

AUDIZIONE SUL DL SEMPLIFICAZIONI

Confapi ha partecipato al ciclo di audizioni in corso in Senato nelle commissioni Affari costituzionali e Lavori pubblici sul Dl Semplificazioni.

Confapi valuta positivamente l’avvio percorso intrapreso con questo provvedimento, non solo per l’intento dichiarato esplicitamente di semplificare e snellire molti adempimenti burocratici.  Il Decreto Semplificazioni in particolare alleggerisce la normativa sugli appalti pubblici, introducendo delle deroghe importanti al codice degli appalti, proprio come più volte chiesto da Confapi in passato.

Va in questa direzione anche la nomina di commissari straordinari per accelerare l’iter procedurale finalizzato alla realizzazione di interventi infrastrutturali. Come Confapi, avevamo già proposto un tale intervento ritenendo che lo strumento del commissario straordinario possa essere utilizzato, a livello territoriale, non soltanto per velocizzare le procedure ma anche per aiutare gli enti appaltanti più piccoli sotto il profilo della progettazione. 

Condivisibile è anche la previsione che innalza a 200mila euro la soglia delle agevolazioni contenute nella Nuova Sabatini, che verranno erogate in un’unica soluzione anziché nelle sei attualmente previste. È questa una misura che da tempo avevamo richiesto per favorire le imprese che rappresentiamo. 

Nell’occasione Confapi ha ribadito la necessità rendere maggiormente e ancor più interconnesse le banche dati pubbliche attraverso la de-certificazione, in modo da non dover dichiarare o produrre documenti già noti all’amministrazione pubblica. Sotto questo profilo avremmo invece auspicato uno sforzo più coraggioso alla luce del particolare momento storico che stiamo vivendo.